GERUSALEMME Funzionari israeliani hanno detto che le forze speciali che cacciano gli custodia trasparente iphone 6 assassini di un colono della Cisgiordania hanno fatto custodia originale iphone irruzione in una casa prima dell’alba di giovedì, uccidendo un custodia antipolvere iphone 6 sospetto palestinese custodia apple iphone 6 plus in uno scontro a fuoco che ha ferito anche due ufficiali israeliani.

Il raid custodia iphone 6 gomma è stato parte di una caccia alla polizia e dell’esercito per chi era custodia bumper iphone 8 coinvolto in custodia batteria iphone 5s un incidente sparando custodia fronte retro iphone 8 plus la scorsa settimana che ha ucciso un rabbino da un avamposto israeliano, ha detto il portavoce della polizia Micky Rosenfeld.

Un sospetto è stato ucciso e altri palestinesi sono stati arrestati nella città di Jenin, in Cisgiordania, secondo una dichiarazione dei servizi di sicurezza Israel Shin Bet.

Le forze di sicurezza israeliane non hanno rilasciato il nome dell’uomo ucciso, e c’era una crescente confusione sulla sua identità dopo il raid.

I media israeliani hanno inizialmente identificato l’uomo ucciso come membro locale del gruppo militante islamico Hamas con il nome di Ahmed Jarrar.

Tuttavia, i funzionari della salute palestinesi, correggendo la loro identificazione iniziale, hanno detto che l’uomo ucciso era il cugino di Ahmed Jarrar, un trentenne con lo stesso nome e cognome.

I funzionari hanno detto che i cugini hanno diversi nomi di mezzo Nasser per l’attivista di Hamas e Ismail per il cugino. La famiglia Jarrar ha descritto il trentenne come un lavoratore non coinvolto in politica.

Lo Shin Bet ha rifiutato ulteriori commenti, dicendo che sta ancora rivedendo l’incidente.

La famiglia Jarrar ha detto che le forze israeliane hanno demolito tre case appartenenti alla famiglia allargata con i bulldozer e ne hanno danneggiato una quarta nel processo.

Khitam custodia originale iphone Jarrar, la madre dell’attivista locale di Hamas, ha dichiarato all’Associated Press di aver sentito sparare fuori casa sua mercoledì sera e che le forze israeliane hanno ordinato a custodia iphone 8 rosa lei e ad altri di uscire di casa.

Ha detto di aver visto un cadavere nel cortile mentre usciva, e ha chiesto alle truppe chi fosse, ma non gli è stata data una risposta. Ha detto che suo figlio aveva lasciato la casa di famiglia circa 30-40 minuti prima dell’inizio del raid, e che non sapeva ancora se fosse morto o meno.

Khitam Jarrar ha detto che i soldati hanno sparato dei razzi contro la casa e poi l’hanno demolito con i bulldozer dopo che è custodia trasparente iphone 6s stato evacuato. Altre due case appartenenti agli zii di Ahmed sono state demolite e un terzo è stato danneggiato, hanno riferito i familiari.

I militari israeliani hanno detto che i palestinesi hanno lanciato ordigni esplosivi improvvisati, blocchi di cemento e custodia iphone 6 silicone morbido pietre contro truppe che hanno sparato lacrimogeni, proiettili di gomma e fuoco vivo.

Rosenfeld ha dichiarato che due poliziotti custodia iphone x pelle sono stati feriti, uno dei quali è stato seriamente coinvolto nei combattimenti.

Israele ha lanciato una caccia all’uomo per gli assassini del rabbino Raziel Shevah, 35 anni, che è stato colpito più volte da un veicolo di passaggio mentre guidava amazon custodia iphone in Cisgiordania la scorsa settimana.

Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha rilasciato una dichiarazione che elogia le forze israeliane. raggiungerà chiunque cerchi di danneggiare i cittadini di Israele e li consegneremo alla giustizia, ha detto, durante una visita in India.

Il ministro della Difesa Avigdor Lieberman ha chiamato l’operazione e ha avuto successo e ha avvertito che: non ci sarà posto per nascondersi. Raggiungeremo terroristi ovunque. salutò il morto, chiamandolo colui che fu ucciso nel combattimento diretto. Il portavoce Sami Abu Zuhri ha avvertito che la cella non è la prima e non sarà l’ultima. l’attacco ebbe luogo vicino a Havat Gilad, un avamposto vicino a Nablus, dove viveva Shevah. La comunità isolata di alcune centinaia di israeliani si trova nel profondo della West Bank.

Dopo l’attacco, l’esercito israeliano ha istituito blocchi stradali, ha isolato villaggi palestinesi e ha schierato rinforzi nell’area in cerca di sospetti…